Accusato di abusi sessuali dai figli, ma è tutto falso: 400mila euro di risarcimento

In tutto 400mila euro, 374 euro e mezzo al giorno: sono questi i soldi del risarcimento per l'ingiusta incarcerazione (quasi tre anni) di Saverio De Sario, libero da poco più di un anno

Un risarcimento da 400mila euro per 1068 giorni trascorsi ingiustamente in carcere: calcolatrice alla mano, sono 374 euro e mezzo per ogni giorno di libertà mancata. “Mi aspettavo molto di più”, avrebbe ammesso Saverio De Sario, l'uomo che era stato condannato in via definitiva a 11 anni di carcere per abusi sui figli, gli stessi che poi, una volta cresciuti hanno ritrattato quanto detto quando erano bambini.

Di certo la fine di un incubo, definitiva: così come era stata definitiva la sua condanna, lo è stata infine la sua assoluzione, poco più di un anno fa (era l'aprile del 2017). Quel giorno per De Sario si sono spalancate le porte della libertà: in tutto aveva passato dietro le sbarre – ingiustamente, perché poi è stato assolto – quasi tre anni, appunto più di 1000 giorni.

Non consecutivi: una prima “sessione” di custodia cautelare tra il novembre del 2001 e il gennaio del 2003, poi di nuovo dal luglio del 2015 fino alla sentenza definitiva di assoluzione, il 21 aprile dello scorso anno.

De Sario ha 50 anni, e per colpa del carcere ha perso tutto. Il lavoro, soprattutto: ai tempi del primo arresto, durato più di un anno, fu costretto a chiudere la sua attività di artigiano. Perse il lavoro anche in occasione del secondo arresto, quando rimase più di 20 mesi in carcere.

Adesso è arrivato il risarcimento, 400mila euro: così ha deciso la Corte di Appello di Perugia che si è occupata del caso. De Sario in realtà aveva chiesto molto di più, più del triplo: il suo legale aveva presentato richiesta di risarcimento per un milione e mezzo di euro. E invece è andata così: oltre 250mila euro per la privazione della libertà personale, un 40% di “extra” per le infamanti accuse subite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento