rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Limone sul Garda

Cadono sassi dalla parete rocciosa: chiusa la ciclabile dei sogni

Inaugurata il 14 luglio, la ciclovia dell'Alto Garda è stata chiusa in attesa della messa in sicurezza.

Dei grossi sassi si sono staccati dal versante roccioso e sono finiti sulla pista ciclabile. La notizia della chiusura di un tratto della "pista ciclabile dei sogni" non farà felici molti turisti che avevano in programma una gita nell'Alto Garda, ma per la sicurezza di tutti si è deciso di intervenire fin da subito. 

La buona notizia è che nessuno si sia fatto male, anche perché le rocce si sono staccate durante un temporale, quando nessuno transitava in bicicletta o a piedi lungo la pista. Il piccolo masso di falesia staccatosi dalla montagna si è frantumato e alcuni pezzi sono finiti sulla ciclabile, la cui rete metallica laterale in un punto è letteralmente bucata.

Per questo motivo il primo cittadino di Limone, Franceschino Risatti, uscito nel pomeriggio di ieri per un sopralluogo assieme a geologi e Vigili del fuoco di Riva del Garda (che hanno diffuso le immagini) ha deciso di non rischiare e di emettere un'ordinanza per la chiusura degli ultimi 300 metri di pista verso il confine con Riva del Garda. Nella mattinata di oggi un nuovo sopralluogo servirà per capire il da farsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadono sassi dalla parete rocciosa: chiusa la ciclabile dei sogni

BresciaToday è in caricamento