menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

I parenti organizzano il funerale, poi si blocca tutto: lei è ancora viva

Protagonista (suo malgrado) un'anziana originaria della Bergamasca, ricoverata in rianimazione a seguito di un ictus

Una storia davvero incredibile, talmente assurda che più che una notizia di cronaca sembra la sceneggiatura di una commedia degli equivoci o la trama di una serie Tv. La protagonista è un'ottantenne di casa in provincia di Sassari, ma originaria della Bergamasca: i parenti la credevano morta, tanto che avevano già comprato la bara e organizzato i funerali, ma lei era ancora in vita.

All'origine del colossale malinteso una comunicazione sbagliata arrivata proprio dall'ospedale dove l'anziana era stata ricoverata lunedì per un grave malore, un ictus. A far credere ai famigliari che la donna fosse morta sarebbe stato proprio un medico della struttura: li avrebbe convocati in fretta e furia, proprio per dar loro la tragica notizia del decesso e chiedergli se acconsentissero al trapianto degli organi. Loro, addolorati, hanno pure autorizzato l’espianto delle cornee.

Dopo l'incontro con il dottore, i famigliari hanno iniziato a organizzare il rituale per seppellire l'ottantenne. Nel paese dove abitava sono pure suonate le campane a lutto, è stata scelta la bara e sono stati decisi orario e modalità del funerale.

Peccato che l'anziana, seppure versasse in gravissime condizioni, respirava ancora. Poche ore prima dell'ultimo saluto, una nuova comunicazione e la bellissima sorpresa: i famigliari hanno scoperto che l'anziana era ancora ricoverata in ospedale, nel reparto di rianimazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento