Cronaca

Nube sospetta da una fabbrica: "Bruciava gli occhi e la gola"

Altro episodio da segnalare nella zona della siderurgia di Sarezzo: nella prima serata di mercoledì si solleva una densa coltre di fumo bianco da una fabbrica, i residenti lamentano fastidio a naso, occhi e gola

Una densa coltre di fumo bianco che avrebbe provocato fastidi al naso, agli occhi e alla gola, per quasi una mezzora e visibile addirittura a chilometri di distanza. Probabili emissioni ‘incontrollate’ di un’azienda siderurgica di Sarezzo, in Via Seradello, e che come raccontato dai numerosi post su Facebook si sarebbe sentita fino alla frazione di Ponte Zanano.

Non è la prima volta che succede. La fumata bianca si sarebbe sollevata nella prima serata di mercoledì, come detto in ‘uscita’ da una delle tante aziende della siderurgia locale. Colpi di tosse, bruciore agli occhi, e l’ennesimo segnale d’allarme lanciato da chi abita in zona.

Certo tutto è possibile. Si cercherà di risalire alla fonte, di capire cosa sia davvero successo, di valutare l’eventuale impatto della ‘fumata’ sulla salute umana. Il caso più eclatante circa un paio d’anni fa, quando una ‘vampata’ sospetta aveva addirittura corroso alcuni elementi metallici, e anche l’acciaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube sospetta da una fabbrica: "Bruciava gli occhi e la gola"

BresciaToday è in caricamento