Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

1.000 euro ai dipendenti che smettono di fumare: la proposta di un'azienda bresciana

La campagna per tutelare la salute dei propri dipendenti è stata lanciata dal titolare di un'azienda di comunicazione di Sarezzo: ai lavoratori che si asterranno dal fumo per almeno un anno saranno versati 1000 euro in più in busta paga

Foto d'archivio

Prima che alla produttività pensa alla salute, e alla longevità, dei suoi dipendenti, che vorrebbe non vedere più con la sigaretta in mano. Loris Garau, amministratore delegato della Dexanet, ha infatti lanciato una sorprendete campagna anti-fumo all'interno della sua azienda di comunicazione di Sarezzo, promettendo 1000 euro a coloro che abbandoneranno il vizio.

Un bonus riservato a chi starà lontano dalle sigarette per un anno, o almeno non si farà pizzicare a fumare durante l'orario di lavoro, dato che è un po' difficile controllare le abitudini di ciascuno nel tempo libero. Quello di Garau sarebbe un gesto puramente filantropico, che nulla avrebbe a che fare con esigenze produttive, come quella di ridurre le pause per il fumo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1.000 euro ai dipendenti che smettono di fumare: la proposta di un'azienda bresciana

BresciaToday è in caricamento