Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Sarezzo

Presepe vivente a Sarezzo: castello di Erode denunciato per abuso edilizio

In Comune è giunta una denuncia contro il castello di Re Erode costruito per il tradizionale presepe vivente. L'accusa è veramente originale: "Abuso edilizio"

Fonte: Teletutto

E' il caso di dirlo, oggigiorno non c'è più religione. A Sarezzo, è giunta in comune una denuncia per abuso edilizio.

Ma il colpevole, questa volta, non è una villetta o un balcone fuori norma, ma niente meno che il Castello di Re Erode del presepio vivente che, ogni anno, viene visitato da centinaia di fedeli il giorno di S.Stefano e all'Epifania. Il Comitato di Valle non ci sta, e definisce la denuncia assurda e ingenerosa.

Forse, lo scrupoloso cittadino voleva semplicemente evitare - almeno per quest'anno - la strage dei bimbi innocenti perpetuata dallo spietato re dei racconti biblici.


Se Al Capone è scivolato sull'eversione fiscale, non si capisce perché Erode non possa essere fermato con l'abuso edilizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presepe vivente a Sarezzo: castello di Erode denunciato per abuso edilizio

BresciaToday è in caricamento