rotate-mobile
Cronaca Sarezzo / Via Dante Alighieri

Agguato sulla ciclabile: calci, pugni e coltellate, ragazzo in ospedale

Caccia agli aggressori

Ferito alla testa, con un coltello da cucina, mentre in compagnia di altre due persone passeggiava sulla pista ciclabile che costeggia il fiume Mella. È quanto accaduto a un ragazzo di 25 anni nel pomeriggio di ieri (giovedì 2 marzo) a Ponte Zanano, frazione di Sarezzo. L’allarme è stato lanciato verso le 16: il 25enne, irregolare sul territorio italiano e con precedenti per spaccio di droga, è stato trasportato in ambulanza al Civile di Brescia. Il giovane avrebbe riportato delle ferite lacero-contuse alla testa, ma le sue condizioni non destano preoccupazione: la prognosi è di 10 giorni. 

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri di Gardone Val Trompia, accorsi sul posto insieme ai sanitari del 118, il 25enne sarebbe stato prima picchiato e poi ferito con un coltello da cucina impugnato da due uomini con il volto travisato, che si sarebbero dileguati subito dopo la brutale aggressione. Il 25enne non sarebbe l’unica vittima: gli altri due ragazzi che erano con lui - pure loro senza permesso di soggiorno e noti alle forze dell’ordine - sarebbero stati presi a calci e pugni.

Le indagini dei militari sono in corso, ma visti i precedenti delle vittime -  poi denunciate per ingresso illegale sul territorio italiano - non si esclude che dietro all’agguato ci siano questioni legate allo spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato sulla ciclabile: calci, pugni e coltellate, ragazzo in ospedale

BresciaToday è in caricamento