Truffa sulle affissioni pubblicitarie: "cresta" da quasi 4 milioni di euro

L'ex dominus di Aipa Daniele Santucci aveva architettato una truffa ai danni delle Amministrazioni comunali in tema di affissioni. Truffa che in cinque anni gli è valsa 3,7 milioni di euro, ora confiscati.

Sessanta Comuni truffati in tutta Italia. Tra i quali Brescia. Per un tornaconto, in cinque anni, pari a 3,7 milioni di euro di tasse sulle affissioni pubblicitarie che, anziché finire, come avrebbero dovuto, nelle casse dei Comuni, sono rimasti nel portafoglio di Daniele Santucci, ex "dominus" di Aipa (Agenzia Italiana per le Pubbliche Affissioni).

Daniele Santucci è stato condannato con rito abbreviato a 3  anni e 4 mesi di reclusione.

Le Amministrazioni comunali per anni non si erano accorte degli ammanchi, dato che Aipa versava loro una somma mensile garantita, mentre il "supervalore" veniva incassato da Santucci. La segnalazione era arrivata da un dipendente della Banca d'Italia, insospettito dalla natura di entrate e uscite, in cui Santucci aveva aperto uno dei suoi conti "paralleli". 

I conti con i 3,7 miioni di euro depositati sono stati confiscati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento