rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Chi è l'imprenditore bresciano a cui hanno sequestrato beni per 8,6 milioni

Il sequestro milionario all'imprenditore è ormai definitivo

Sequestro definitivo per l'imprenditore Sandro Monteleone, 60 anni: la Corte di Cassazione ha confermato nei suoi confronti la confisca di beni mobili e immobili per oltre 8,6 milioni di euro. Respinto dunque il ricorso dell'imprenditore, che si era visto sequestrate il patrimonio già nel maggio di due anni fa, a seguito di decreto emesso dal Tribunale ordinario di Brescia per reati di natura fiscale e contro il patrimonio.

Chi è Sandro Monteleone

Monteleone sarebbe uno specialista dell'evasione fiscale: nel centro del mirino dell'operazione "Evasione continua", insieme a volti ormai noti come Stefania Franzoni e Massimo Battezzi, con loro si sarebbe reso protagonista di un "giro" di fatture false da circa mezzo miliardo di euro, da cui sarebbero stati ricavati almeno 80 milioni esentasse.

Al di là dell'inchiesta, anche per il suo reddito personale Monteleone avrebbe nascosto, per più di vent'anni, ingenti somme e valori al fisco. Si stima che ogni euro dichiarato ne nascondesse in realtà almeno altri venti di cui lo Stato non ne sarebbe stato a conoscenza.

Il maxi-sequestro

Le investigazioni della Guardia di Finanza, a cui erano state affidate le indagini, hanno permesso di individuare le operazioni giuridiche, finanziarie e patrimoniali volte a creare fittizie intestazioni di beni, che avrebbero nel tempo schermato le reali disponibilità economiche di Monteleone. Nel maxi-sequestro da oltre 8,6 milioni si contano immobili di pregio del valore di oltre 4 milioni, opere d'arte, beni d'arredo e orologi di lusso del valore di 2 milioni, due veicoli e disponibilità finanziarie per un ammontare superiore a 2,6 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è l'imprenditore bresciano a cui hanno sequestrato beni per 8,6 milioni

BresciaToday è in caricamento