rotate-mobile
Cronaca Tavernole sul Mella

Le lacrime per Sandra, negoziante e catechista: "Eri un punto di riferimento per tutti"

Tavernole sul Mella piange Sandra Fracassi, stroncata da un tumore a 67 anni

Buona, gentile, disponibile: metteva il prossimo sempre al primo posto. Così Sandra Fracassi viene unanimemente ricordata a Tavernole sul Mella. La sua scomparsa, avvenuta nei giorni scorsi, ha addolorato profondamente la comunità. Nota e amata commerciante - per decenni aveva gestito una merceria nel comune dell’alta Valle Trompia - ed esempio per generazioni di bambini e ragazzi, ai quali aveva insegnato catechismo, e non solo.

"Sei stata un punto di riferimento per tutto il paese, dove hai trasmesso solo valori buoni. Hai seguito, col garbo e lo sguardo amorevole che ti appartenevano, la crescita di molti ragazzi. La tua delicata dolcezza resterà sempre nel mio cuore", si legge tra decine di messaggi di cordoglio.

Il dolce sorriso di Sandra Fracassi si è spento per sempre nei giorni scorsi: aveva 67 anni e da tempo lottava, con coraggio e fede, contro una malattia. Un male spietato che se l’è portata via, nonostante le cure, strappandola all’affetto del fratello, degli adorati nipoti e delle tantissime persone che le volevano bene. Attivissima in parrocchia, sempre disponibile quando c’era da dare una mano, da dietro al bancone della sua merceria dispensava sorrisi e consigli, ma anche parole di conforto. 

"Il bene che hai seminato è nel cuore di chi ti ha conosciuto. Sei stata per la comunità di Tavernole un fulcro ed un esempio attivo, sempre disponibile e capace di donare una buona parola ed un sorriso in ogni momento. Il tuo ricordo permane dolcemente nel nostro cuore", scrive una conoscente.

Una folla commossa di persone è attesa per l’ultimo saluto: il funerale della 67enne sarà celebrato alle 16 di oggi, lunedì 13 marzo, nella chiesa parrocchiale di Tavernole sul Mella. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lacrime per Sandra, negoziante e catechista: "Eri un punto di riferimento per tutti"

BresciaToday è in caricamento