Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Uccisa dal papà e dal fratello, parla l'ex fidanzato: "Voleva essere libera"

Continua il processo bresciano per l’omicidio di Sana

Sana voleva essere libera, libera di scegliere: non avrebbe mai accettato un matrimonio combinato come invece voleva la sua famiglia. Lo ha ripetuto martedì in aula l’ex fidanzato di Sana Cheema, la ragazza nata in Pakistan ma cresciuta a Brescia, quartiere Fiumicello: nel 2018 è morta in Pakistan a soli 24 anni, probabilmente uccisa dai familiari, proprio per aver rifiutato le nozze combinate.

Padre e fratello indagati per omicidio

Delle responsabilità di padre e fratello è convinta la Procura di Brescia che ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio per omicidio premeditato e aggravato (omicidio politico, affinché il processo si potesse dibattere in Italia). I due uomini erano già stati processati, in Pakistan, ma assolti per insufficienza di prove. Per la Procura di Brescia, rappresentata all’epoca dal procuratore Pierluigi Maria Dell’Osso, ora in pensione, padre e fratello avrebbero ucciso Sana “mediante asfissia meccanica violenta con strangolamento, annullando così i diritti politici sociali fondamentali e assoluti della ragazza, uccisa per aver ripetutamente rifiutato il matrimonio deciso dai congiunti”.

Il padre dovrà inoltre rispondere di maltrattamenti in famiglia. Ma così come il figlio, fratello di Sana, risulta irreperibile: di loro non si hanno notizie ormai da anni, da prima del Covid, quando appunto vennero processati e assolti in Pakistan. 

A Brescia sentito l’ex fidanzato

Il processo bresciano intanto continua. Come detto martedì è stato ascoltato l’ex fidanzato di Sana, poco più grande di lei all’epoca dei fatti: sono stati insieme circa 10 mesi, poi la relazione si interruppe (forse anche per le pressioni della famiglia). Il giovane, oggi 32enne, ha riferito di aver sentito un’ultima volta Sana su Facebook: “Mi diceva che non voleva sposarsi, che voleva essere libera”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa dal papà e dal fratello, parla l'ex fidanzato: "Voleva essere libera"
BresciaToday è in caricamento