Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca San Zeno Naviglio

La tabaccheria dove non si vince mai: Gratta&Vinci truccati, blitz dei carabinieri

Si è concluso con tre denunce il blitz dei carabinieri

I furbetti del Gratta&Vinci in un bar tabaccheria del Bresciano: ai clienti rifilavano solo biglietti perdenti, e si tenevano per loro tutti i tagliandi con vincite in denaro. Il titolare del locale è risultato estraneo alla vicenda, ma non i suoi dipendenti: due donne e un uomo, tutti e tre denunciati dai carabinieri a San Zeno Naviglio.

Il provvedimento, fa sapere il comando provinciale, è scattato a seguito di una perquisizione effettuata dai militari dell'Arma durante un controllo di routine (anche se non si può escludere una soffiata). I dipendenti del bar tabaccheria sarebbero dunque stati trovato in possesso di numerosi biglietti Gratta&Vinci manomessi.

Biglietti manomessi o segnati

Alcuni di questi, quelli vincenti – che venivano precedentemente individuati con metodi non resi noti – venivano resi riconoscibili con l'applicazione di “segni convenzionali”. Altri biglietti, invece, sarebbero stati “palesemente contraffatti – scrivono i carabinieri – mediante la sostituzione dell'intera matrice con quella di altri biglietti, già precedentemente venduti o usati”.

Tutto il materiale, come da prassi, è stato posto a sequestro: i responsabili degli illeciti, come detto, sono stati invece deferiti in stato di libertà. Sono accusati di truffa in concorso, appropriazione indebita e frode nell'esercizio del commercio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tabaccheria dove non si vince mai: Gratta&Vinci truccati, blitz dei carabinieri
BresciaToday è in caricamento