Rapina alla Menoni Metalli: presi i rapinatori dopo il colpo

Un gruppo di malviventi venerdì mattina ha fatto irruzione nella sede della Menoni Metalli di San Zeno per una rapina, ma sono stati arrestati subito dopo visto che uno di loro era pedinato dalla polizia per indagini sulla droga

Passa montagna e fucili calibro 12 imbracciati: così quattro rapinatori sono entrati nella sede della Menoni Metalli di San Zeno, venerdì mattina durante la pausa pranzo degli operai.

I quattro sono entrati nell'azienda e minacciato la figlia la nipote del titolare per farsi dare i soldi e sono scappati con il bottino di mille euro. Sono state allertate le forze dell'ordine che hanno arrestato poco dopo i malviventi a San Polo nei pressi di un centro commerciale.

L'intervento della polizia è stato repentino e svolto in collaborazione tra la squadra mobile di Como e quella di Brescia che già da tempo seguivano uno degli arrestati per un'indagine per lo spaccio di droga e quindi ne seguivano gli spostamenti  e non è stato difficile rintracciarlo, anche se l'arresto è avvenuto per la rapina e non per il traffico di droga.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

  • Fontana: "Lombardia sarà zona rossa, lo dice Speranza. Non ce lo meritiamo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento