Boccone avvelenato lanciato in giardino, cane muore tra atroci sofferenze

L'animale è stato trovato agonizzante con la bava alla bocca

Cucciolo di cocker (foto d'archivio)

Non si ferma l'emergenza delle esche avvelenate nella nostra provincia. Dopo il caso di Quinzano, dove è stato necessario bonificare una zona di ben 6 chilometri quadrati, dopo una moria di gatti, volpi e di un pastore tedesco, l'allarme è scattato in un altro paese della Bassa: San Paolo.

Un episodio dai risvolti ancora più inquinanti. Qui, infatti, il boccone avvelenato non ha mietuto la sua vittima dopo essere stato abbandonato in una zona rurale, ma nel giardino di un'abitazione privata. Qualcuno ha lanciato la polpetta letale dalla strada, che, purtroppo, è stata ingoiata da un piccolo cocker, poi trovato agonizzante con la bava alla bocca. Per l'animale non c'è stato nulla da fare: è morto tra atroci sofferenze, nel dolore e nello sconcerto dei suoi padroni, che non riescono a spiegarsi l'atrocità di un simile gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Crolla un albergo sul lungolago, attimi di terrore dopo il temporale

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

Torna su
BresciaToday è in caricamento