San Felice del Benaco: colpito in bicicletta da una sbarra di ferro

Stava scendendo al porto di Portese quando improvvisamente è stato colpito in fronte da una sbarra di ferro, lunga 4 metri, lasciata sospesa ad altezza uomo. Ricoverato in ospedale, ma l'asta rimane lì

L'ospedale di Desenzano

Una passeggiata mattutina in bicicletta, sulle sponde gardesane, che ha rischiato invece di tramutarsi in tragedia a causa dell’incuria che spesso le strade bresciane sono costrette a subire.

Protagonista della sfortunata mattinata un residente della zona, tra San Felice e Portese, che stava scendendo al porto come spesso capita a tanti altri ciclisti. In mezzo alla strada però, sospesa a mezz’aria, una barra di ferro lunga quasi quattro metri che, spuntando fuori da una siepe, lo ha colpito in pieno in testa.

Per fortuna, racconta proprio il ciclista, era stato costretto a rallentare a causa di alcuni turisti a piedi che passeggiavano sulla strada: nonostante questo il colpo è stato violento, e l’uomo è stato costretto a farsi medicare in ospedale.

Niente di grave ma un po’ di amarezza: la barra di ferro, nonostante le segnalazioni, è rimasta ancora lì, abbandonata per terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

Torna su
BresciaToday è in caricamento