rotate-mobile
Cronaca

"Cene con fiumi di alcol, poi gli abusi sessuali sulle allieve"

Maestro di arti marziali accusato di violenza sessuale aggravata

Lui ha sempre negato ogni addebito: nessuno sarebbe mai stato obbligato a partecipare agli incontri, a bere alcolici e ad avere rapporti sessuali contro la propria volontà. Ma è diversa l'opinione del Gip, che nell'ordinanza di custodia cautelare scrive nero su bianco dei “fiumi” di alcol durante le cene con allievi e allieve, dove in più di un'occasione il maestro di arti marziali si sarebbe approfittato “della condizione di vulnerabilità delle vittime, indotta sia dalla profferta di bevande alcoliche in quantità smodate, sia dallo stillicidio di riferimenti a pratiche esoteriche e al sesso tantrico”.

Il “maestro” in questione è Salvatore Cafiero, 52 anni, partenopeo di origini ma da una vita a Brescia, arrestato dai carabinieri e ora accusato di violenza sessuale aggravata, esercizio abusivo della professione medica, commercio abusivo di farmaci illegali, truffa aggravata.

La denuncia delle allieve

A far scattare le indagini sarebbe stata una delle allieve, che dopo essersi rivolta a un'associazione che si occupa di violenza sulle donne ha denunciato il maestro. A questa prima denuncia sono seguiti i racconti di almeno altre tre allieve. Le ragazze avrebbero parlato di cene e incontri, organizzati da Cafiero e dalla moglie (anche lei indagata) e che in alcuni casi si sarebbero conclusi con gli abusi sessuali.

L'influenza del maestro

Le ragazze sarebbero state molestate, come scrive il Gip, approfittando della loro condizioni psicofisiche: perfino i loro fidanzati avrebbero minimizzato quanto accaduto, anche davanti agli investigatori, riconoscendo a Cafiero solo degli “innocenti gesti goliardici”. Questo, scrive ancora il Gip, “per via del totale affidamento riposto nei riguardi del maestro”, considerato un punto di riferimento “non soltanto per la pratica delle arti marziali, ma per ogni scelta di vita”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cene con fiumi di alcol, poi gli abusi sessuali sulle allieve"

BresciaToday è in caricamento