Storia della tortorina ferita salvata sui binari della metro

La storia a lieto fine della tortora ferita e rimasta a terra nei pressi della fermata metro Buffalora

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

BRESCIA - Un animale ferito in difficoltà. Un gruppo di volontari che vorrebbe salvarlo. E la disponibilità dei manutentori di MetroBrescia che ha permesso di portare a termine il recupero. Sono questi gli ingredienti della storia, a lieto fine, di una tortorina ferita e rimasta a terra nei pressi del binario uno della fermata Buffalora.

«Grazie ad un gruppo WhatsApp che usiamo per segnalare le emergenze abbiamo ricevuto l'indicazione di questo animale in difficoltà dai colleghi dell'ENPA di Brescia - ha spiegato Caterina Giuffredi, responsabile della sezione bresciana della Guardia Nazionale Ambientale - e abbiamo subito cercato un contatto con il personale della metropolitana».

I volontari intendono ringraziare «tutte le persone che ci hanno aiutato, soprattutto le squadre di manutenzione della metropolitana che ci hanno indicato orari e modalità in cui raggiungerli durante dei lavori in quel tratto».

Nella notte tra domenica e lunedì, mentre gli operai lavoravano sulla linea ed era quindi stata sospesa l'alimentazione, i volontari hanno potuto recuperare la tortorina che aveva un'ala spezzata e una zampa ferita e che ora è stata affidata ad un centro specializzato.

Torna su
BresciaToday è in caricamento