Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ubriaco e armato semina il panico in centro. In casa un arsenale

Fermato e denunciato dai Carabinieri di Salò un ragazzo di circa 30 anni, pregiudicato e nullafacente, che alle 3 del mattino di sabato aveva seminato il panico per le vie del centro, armato di pistola

Ubriaco in piazza e armato di pistola. Mentre in casa nascondeva un vero e proprio arsenale. Sono stati attimi lunghissimi, sabato notte in piazza Cavour a Salò. Quando poco più tardi delle 3 del mattino un uomo classe 1984 e residente in paese, pregiudicato e nullafacente, completamente annebbiato dai fumi dall’alcol minacciava il personale di un noto locale del centro.

Si era fatto notare ben prima, infastidendo e non poco i clienti seduti al tavolo e appoggiati al bancone. Verso l’ora di chiusura avrebbe reagito molto male alla decisione dei dipendenti e del titolare di non versargli più da bere. Dalla tasca della giacca avrebbe poi addirittura estratto una pistola.

E’ stato intercettato in pochi minuti dai Carabinieri di Salò, intervenuti prontamente sul posto. Si era allontanato rapidamente, è stato fermato in un vicolo non troppo lontano. Addosso non aveva più nulla, si era già liberato dell’arma. Ma una perquisizione in casa era ormai inevitabile.

Nella sua abitazione infatti un arsenale (quasi) da guerra. Ben 555 proiettili per una calibro 9, altri 847 per una magnum calibro 12, altre 120 cartucce a salve, oltre 115 chili di pallini in lega per uso caccia e tiro. L’uomo risulta ora indagato per minaccia aggravata e detenzione illegale di munizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco e armato semina il panico in centro. In casa un arsenale

BresciaToday è in caricamento