menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano a casa e trovano un uomo armato di pistola: "Sono un poliziotto"

Le due donne, madre e figlia, hanno trovato un uomo all'interno dell'appartamento. Prima si è finto un poliziotto, poi le ha truffate e rapinate

Quando hanno aperto la porta e si sono trovate di fronte un uomo armato hanno pensato il peggio. Ma lo spavento iniziale è svanito nel nulla quando l'uomo ha detto loro di essere un poliziotto. Un sollievo solo temporaneo: per le due donne - una 50enne e l'anziana madre - non è infatti finita bene.

La prima impressione era quella giusta: si trattava di un ladro che ha abilmente raggirato le due donne per poi rapinarle. È successo a Salò, in via Vittorio Emanuele II, giovedì mattina. Il malvivente si era intrufolato nell'appartamento per cercare qualcosa da rubare e una volta sorpreso si è finto un poliziotto, chiamato dai vicini propri per sventare un furto.

Non solo: dopo essersi conquistato la fiducia delle due vittime avrebbe suggerito loro di riporre oro e contanti in una busta, per metterli al sicuro in caso i ladri fossero tornati. Mentre facevano quello che gli era stato detto, le due donne hanno cominciato a insospettirsi e a fare domande, mettendo in dubbio l'identità dell'uomo.

A quel punto il finto poliziotto avrebbe invitato madre e figlia ad accompagnarlo in strada dove c'era un collega in divisa che lo aspettava nell'auto di servizio: un'abile mossa per guadagnare l'uscita, spintonare le due donne, strappare la busta con i preziosi e scappare a gambe levate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento