rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Salò / Largo Dante Alighieri

Latitante fermato fuori dal bar: l'amico prende a pugni un carabiniere

Entrambi sono stati arrestati

Avrebbe dovuto essere in prigione, invece era tranquillamente seduto ai tavolini di un bar del centro di Salò, in compagnia di un amico. E la presenza del 30enne bresciano, su cui pendeva un ordine di carcerazione, non è sfuggita ai carabinieri della cittadina gardesana che lo hanno rintracciato nel pomeriggio di ieri, lunedì 17 aprile, nei pressi di un locale di largo Dante Alighieri.

Alla vista dei militari il 30enne sarebbe però fuggito a gambe levate. Non ha avuto fortuna: fermato dopo pochi metri, è stato poi scortato all'auto di servizio per essere condotto in caserma. Quando sembrava ormai tutto risolto nel migliore dei modi, un 27enne di origine cubana - pure lui con alcuni precedenti alle spalle - sarebbe intervenuto nel disperato tentativo di ritagliare una nuova via di fuga al latitante. Senza esitazione avrebbe sferrato un pugno in pieno volto a uno dei militari intervenuti: attimi concitati e una breve colluttazione, al termine della quale il ragazzo è stato bloccato.

Entrambi sono stati arrestati: il 30enne è finito in carcere come stabilito in precedenza dal giudice, mentre per il 27enne sono scattate le manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e nelle prossime ore verrà processato per direttissima. Il militare ferito è stato accompagnato in ospedale per le cure del caso: avrebbe riportato lesioni giudicate guaribili in pochi giorni.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante fermato fuori dal bar: l'amico prende a pugni un carabiniere

BresciaToday è in caricamento