Una vita dietro al bancone, morto storico salumiere: "Era un'istituzione"

Annibale Storti per oltre mezzo secolo ha gestito l'omonima salumeria di Salò. Se n'è andato nei giorni scorsi, a 89 anni

In molti lo hanno ricordato sui social, tanti hanno partecipato all'ultimo saluto, giovedì mattina nella chiesa parrocchiale di Manerba del Garda. A Salò, Annibale Storti ha lasciato un ricordo indelebile. Un volto storico del paese gardesano: per anni ha gestito, insieme alla moglie Edvige, la salumeria Storti in via Pietro da Salò. 

Ha dispensato consigli e servito generazioni di salodiani: in molti sono cresciuti gustando il pane e gli affettati del suo negozio. "La salumeria Storti fa parte dei bei ricordi di quando ero piccola. Grande professionalità e sempre una parola carina per tutti" scrive un'ex cliente su Facebook. "Era un'istituzione a Salò" aggiunge Cristina.

Davvero una vita dietro al bancone, la sua: i primi anni nella salumeria di famiglia, nel Cremonese, poi il trasferimento a Salò con la moglie Edvige con la quale ha gestito l'attività per oltre mezzo secolo.

Solo nel 2015 aveva dedico di chiudere la storica salumeria e godersi la pensione: negli ultimi tempi viveva a Manerba del Garda, dove, giovedì mattina, si sono svolti i funerali. Oltre all'adorata moglie, lascia il figlio Attilio e il nipote Francesco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

Torna su
BresciaToday è in caricamento