Cronaca

Chiede l'elemosina e poi aggredisce gli agenti: in tasca soldi e marijuana

Denunciato un 32enne di origini nigeriane, in attesa dello status di richiedente asilo: fermato a Salò dalla Polizia Locale, in tasca aveva 60 euro e un paio di grammi di marijuana

Foto di repertorio

In tasca aveva una sessantina di euro, forse il frutto della sua attività mattutina. Non solo: nel pacchetto di sigarette nascondeva pure un paio di grammi di marijuana. E' stato fermato dalla Polizia Locale di Salò nell'ambito di un più ampio piano di contrasto al fenomeno dell'accattonaggio.

E' stato sottoposto a fermo, e denunciato per vari reati. Si tratta di un giovane nigeriano di 32 anni, tra l'altro in attesa del riconoscimento dello status di richiedente asilo: difficile che venga confermato anche e soprattutto a seguito di questo episodio.

Accompagnato al comando per i controlli di rito, ha reagito con rabbia: per questo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Una volta in ufficio, mentre gli agenti stavano stendendo il verbale, ha pure cercato di autolesionarsi, ma è stato fermato prima che potesse farsi del male davvero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede l'elemosina e poi aggredisce gli agenti: in tasca soldi e marijuana

BresciaToday è in caricamento