menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Centinaia di finestrini d'auto sfondati: è la folle moda del "Car crash destination"

A decine se non già a centinaia gli episodi anche in provincia di Brescia: gli ultimi sul lago d'Iseo, martedì pomeriggio anche a Sale Marasino

Si chiama “Car crash destination”: è la nuova (e stupida) challenge che sta dilagando negli Stati Uniti, in cui giovani e giovanissimi si scatenano nel danneggiare le automobili parcheggiate, e vince (si fa per dire) chi ne spacca di più in un solo raid. Una moda irresponsabile, atti vandalici in serie che adesso – come scrive Bresciaoggi – si stanno verificando, purtroppo, anche nel Bresciano.

Dopo varie segnalazioni in città, si sono registrati diversi blitz sul lago d'Iseo, a Iseo e Marone, e gli ultimi martedì pomeriggio a Sale Marasino, nella zona di Via Roma, vicino al cimitero. Una delle due vittime, Irene Codenotti, ha pubblicato su Facebook le fotografie del blitz in cui le hanno fracassato i finestrini della sua Fiat 500, probabilmente con un martello.

“Per fortuna non hanno rubato nulla – scrive – ma sono molto arrabbiata lo stesso. Presumo sia una ragazzata, ma mi fate pena”. Come detto altri episodi simili si sono verificati a Marone e Iseo. E altri ancora, a decine se non addirittura a centinaia, anche a Brescia città e in altre zone della provincia. Tutto confermato dalle varie denunce raccolte dalle forze dell'ordine. E dagli interventi obbligati per mettere a posto la propria auto: ad essere colpiti, in particolare, i finestrini delle portiere anteriori. E la conta dei danni, a volte, può superare anche i 1000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento