Infarto per un volontario impegnato nella pulizia della Rocca

Soccorso dai sanitari che casualmente si trovavano sul posto, è stato trasportato in elicottero al Civile.

Ha terminato la discesa dalla parete rocciosa della Rocca, ha chiesto un po' d'acqua dopodiché si è accasciato al suolo dicendo di non sentirsi bene. Solo un po' di fortuna e la tempestività nei soccorsi, hanno consentito a un 62enne della provincia di Bergamo di salvarsi. 

I fatti. Era circa il mezzogiorno di ieri, sabato 14 aprile, quando l'uomo si trovava in compagnia di altri venti volontari esperti della Protezione Civile bergamasca nei pressi della Rocca di Sabbio Chiese, impegnato con le imbragature nella pulizia straordinaria e il disboscamento della parete rocciosa. Sul posto, oltre ai rocciatori bergamaschi, anche una trentina fra volontari di Sabbio e Alpini della Sezione Ana Monte Suello. 

Accusato il malore, il 62enne è stato soccorso in prima battuta dai sanitari di Pronto Emergenza che casualmente si trovavano sul posto: il defibrillatore a bordo dell'ambulanza ha letteralmente salvato la vita all'uomo. A bordo dell'eliambulanza, il volontario è stato successivamente trasportato al Civile di Brescia dove si trova ricoverato, fortunatamente non in pericolo di vita.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento