Stroncato da una terribile malattia, morto padre di famiglia

Graziano Ponchiardi si è spento lunedì, a soli 53 anni. Da circa un anno combatteva contro una terribile malattia neurodegenerativa, che lo ha strappato per sempre all'affetto della moglie e dei tre figli

Una comunità intera piange la prematura scomparsa di Graziano Ponchiardi, stroncato da una malattia neurodegenerativa. I primi malesseri a Natale del 2016, la terribile diagnosi poco meno di un anno fa: Graziano ha combattuto con tutte le sue forze per arrestare il progredire di una forma aggressiva di Sla, la sclerosi laterale amiotrofica.

Non c'è stato nulla da fare: si è spento lunedì, a soli 53 anni. La notizia della sua morte si è diffusa rapidamente a Sabbio Chiese, dove l'uomo viveva da sempre con la sua famiglia, la moglie e i tre figli, ed era molto conosciuto.

La tragica notizia ha sconvolto anche il mondo del tiro con l'arco, da sempre grande passione del 53enne che lavorava alla Fondital. Una passione che aveva trasmesso anche al figlio Andrea. Tanti i traguardi raggiunti in ambito sportivo, uno su tutti: nel 2012 padre e figlio si erano laureati campioni nazionali nelle rispettive categorie.

"Una persona speciale", così lo ricordano su Facebook gli amici con cui ha condiviso la passione per l'antica disciplina. L'ultimo saluto si terrà alle 15 di mercoledì nella chiesa parrocchiale di Sabbio Chiese. Lascia la moglie Miriam, i figli Andrea, Matteo e Federica e i genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento