Metadone a pagamento, beccato da Le Iene: il processo in aprile

A più di un anno dallo scandalo del "dottor Metadone" di Sabbio Chiese, il medico Fabrizio Rivadossi, l'imputato è stato ammesso al rito abbreviato, il processo sarà in aprile

Lo chiamavano il “dottor Metadone”. Un giro d'affari che pareva così radicato e diffuso che perfino la "iena" Nadia Toffa andò a bussare alla sua porta, per vederci chiaro. La storia di un medico – Fabrizio Rivadossi di Sabbio Chiese – accusato di aver prescritto metadone a pagamento, senza visite o controlli.

Sarebbero girate “ricette facili”, e lui avrebbe ricevuto dagli 80 ai 100 euro al mese per paziente. Si calcola che sarebbe riuscito ad arrivare ad un 'portafoglio clienti' molto variabile, ma redditizio: dai 60 ai 100 clienti ogni mese, per un giro d'affari vicino anche ai 10mila euro. Indagato, e ancora in attesa di giudizio: mercoledì mattina il medico valsabbino è stato ammesso al rito abbreviato. La prossima udienza è stata fissata in aprile.

Il suo modus operandi: avrebbe prescritto metadone a pagamento, la ricetta intestata ad amici, fidanzate o parenti compiacenti, e pure una liberatoria che poteva scaricare ogni responsabilità da parte del medico. Le sue prescrizioni insomma sarebbero state tutt'altro che mediche: “Mi raccomando, non tenerle tutte insieme se no ti beccano. Lasciane un po' a casa della morosa, un po' a casa dei tuoi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento