Sabbio Chiese: giudizio immediato per Roberto e Nicolas Montini

"Più pericolosi dei narcotrafficanti": così il procuratore aggiunto Sandro Raimondi aveva definito i membri dell'associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti di pericolosi, stroncata in novembre dai Carabinieri del Ros di Brescia (qui tutti i dettagli della vicenda). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A finire nei guai Roberto Montini, dipendente (ancora ai domiciliari) della Nicho Srl di Sabbio Chiese, e il figlio Nicolas della Autotrasporti Montini, assieme ai “classificatori” Rudi Tonni, Floriano Borra e Angelo Carugati, definiti “i soggetti preposti alla funzione della verifica di corrispondenza tra i rifiuti scaricati e i relativi documenti predisposti per la cessione alla fonderia”, come si legge nell’ordinanza di arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Paurosa caduta dal bici, lo trovano in un bagno di sangue: è morto in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento