Cronaca

Attacco incendiario: bosco divorato dalle fiamme, in cenere duemila metri di verde

Si tratterebbe di un rogo doloso: trovati tre inneschi tra i rifiuti.

Un vero e proprio raid incendiario quello andato in scena nei giorni scorsi a Rudiano. Ignoti (per ora) piromani hanno appiccato un incendio che, alimentato dal vento, ha distrutto duemila metri del bosco che circonda il santuario Madonna in Pratis.

E le conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori: ad evitare che le fiamme avvolgessero l'intera area verde compresa tra il fiume Oglio e il santuario è stato il tempestivo allarme lanciato da una ragazza che stava passeggiando nella zona.

L'escursionista ha chiamato le Guardie Ecologiche volontarie del Parco Oglio Nord, che sono tempestivamente intervenute, insieme ai volontari della Protezione Civile, per spegnere le fiamme.

Nessun dubbio, purtroppo, sull'origine dolosa: durante la ricognizione sono stati trovati ben tre inneschi, nascosti tra cumuli di rifiuti ed altro materiale che sarebbe servito ad alimentare il rogo. È quindi caccia ai responsabili, che avrebbero le ore contate: le Guardie Ecologiche avrebbero già raccolto numerosi indizi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco incendiario: bosco divorato dalle fiamme, in cenere duemila metri di verde

BresciaToday è in caricamento