Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via Buttafuoco

Più di 20 ospiti ammalati, 30 dipendenti a casa: il grido d’aiuto della Rsa per disabili

Otto ospiti ricoverati in ospedale, altri 12 con la febbre, dipendenti a casa e turni massacranti: l’allarme arriva dalla Rsa Tonini Boninsegna di Via Buttafuoco a Brescia

La Rsa per disabili Tonini Boninsegna di Brescia

Sono già otto gli ospiti in ospedale, su 74 totali, a cui si aggiunge anche un decesso (aveva solo 48 anni): di quelli rimasti nella struttura di Via Buttafuoco ce ne sarebbero 12 con la febbre. E poi una trentina di dipendenti ammalati, tra operatori sanitari (24 su 60, più di uno su tre) e addetti alle pulizie, operai per le manutenzioni. Chi è rimasto a lavorare fa turni che vanno dalle 10 alle 12 ore, quasi senza sosta.

Situazione allo stremo

E’ questa la situazione ormai critica, per non dire allo stremo, dalla Rsa per disabili Tonini Boninsegna di Brescia: il Giornale di Brescia riporta l’appello di Stefano Salvoni, il presidente della Onlus che gestisce la Rsa, che lamenta le difficoltà oggettive del lavoro, quando mancano i dipendenti, ma anche la necessità di reperire in tempi brevi di vari dispositivi di protezione individuale (tute, guanti e mascherine).

Quello che c’è, infatti, durerà ancora solo pochi giorni. Poi tutto sarà messo in discussione. Nel frattempo, per la tutela degli ospiti e dei dipendenti, verranno investiti più di 150mila euro per interventi di sanificazione e disinfestazione della struttura, per oltre 13mila metri quadrati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 20 ospiti ammalati, 30 dipendenti a casa: il grido d’aiuto della Rsa per disabili

BresciaToday è in caricamento