Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Rovato

«Torno col fucile»: arrestato uomo che perseguitava la ex compagna

L'uomo non accettava la separazione dalla convivente

Messaggi violenti e minacciosi, frasi inequivocabili scritte sui social, pubblicazione di foto intime e infine minacce a magistrati e carabinieri: un quarantenne, già allontanato dal giudice, è stato arrestato dopo che ha tentato di riavvicinarsi alla ex convivente. La storia arriva dalla Franciacorta, da Rovato, dove una 41enne ha dovuto far ricorso ai militari per difendersi da un ex convivente. La vicenda è raccontata sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane.  

Dopo un lungo periodo di sopraffazione e abusi, la donna alcuni mesi fa ha posto fine al rapporto con il suo uomo, originario di Cosenza. Dopo mesi di violenze verbali, messaggi e minacce, un mese fa la 41enne ha chiesto aiuto ai carabinieri, ed è scattata la procedura del "codice rosso" a tutela delle vittime di violenza: l'uomo è stato costretto ad allontanarsi dalla ex, ed è tornato in Calabria. 

Tutto finito? No, perché seppur a distanza l'uomo ha continuato a minacciare la donna con messaggi privati, telefonate, post sui social, prendendosela anche con i magistrati che hanno disposto l'allontanamento, con i carabinieri di Rovato e addirittura con i consiglieri comunali. Il culmine è stato toccato quando il 40enne ha scritto che sarebbe tornato a Rovato "col fucile". A quel punto i militari hanno iniziato a tenere sotto controllo l'abitazione della donna. L'operazione ha dato i suoi frutti: nei giorni scorsi l'uomo è effettivamente tornato a Rovato. Individuato, è stato bloccato ed arrestato per  violazione della prescrizione di allontanamento dalla casa della ex. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Torno col fucile»: arrestato uomo che perseguitava la ex compagna
BresciaToday è in caricamento