Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Folle in fuga in motorino a 110 km orari: si schiantano contro il muro dell'asilo

Hanno provato a scappare dalla Polizia Locale ma si sono schiantati contro il muro dell'asilo: nei guai due spacciatori di origini tunisine

Foto d'archivio

In fuga in motorino fino a 110 km orari per scappare dalla Polizia Locale: in sella allo scooter due giovani di nazionalità tunisina, che si sono poi schiantati contro il muro di recinzione dell'asilo di Lodetto. Nascondevano droga e soldi in contanti. E' successo sabato pomeriggio a Rovato: i due spacciatori erano stati intercettati da una pattuglia impegnata in un servizio di controllo del territorio.

Alla vista degli agenti, il conducente ha cercato di scappare a tutto gas, iniziando una folle corsa per le vie delle frazioni di Duomo e Lodetto, raggiungendo come detto picchi di 110 km orari con sorpassi azzardati e pericolosi contromano, rischiando per l'incolumità degli altri utenti della strada.

Folle fuga, si schiantano contro un muro

La fuga si è conclusa contro il muro dell'asilo, ma i due hanno provato ancora a scappare. Il primo è caduto dal motorino, è stato subito bloccato ma ha anche opposto resistenza: si tratta di un tunisino classe 1981 e residente a Rovato, già noto per l'attività di spaccio segnalata nelle già citate frazioni di Duomo e Lodetto. Il secondo ha provato a scappare a piedi ma è stato raggiunto in Via San Giovanni: classe 1999, è risultato essere clandestino e per questo verrà espulso dall'Italia.

Durante le attività di controllo i pusher hanno cercato di liberarsi della droga, in tutto 6 grammi di cocaina che è stata prontamente recuperata dagli agenti. Sono stati recuperati anche 3 telefoni cellulari e 700 euro in contanti. Sono stati entrambi processati per direttissima: per il 40enne sono scattati gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle in fuga in motorino a 110 km orari: si schiantano contro il muro dell'asilo

BresciaToday è in caricamento