Rovato: botte da orbi al bar, la rissa finisce a bottigliate in testa

Violenta rissa sabato sera a Rovato, in un bar di Via XXV Aprile: ad avere la peggio un 44enne di origini slave, colpito in testa da una bottiglia e ricoverato in ospedale. Si cerca il suo aggressore, un giovane marocchino

Foto di repertorio

Botte da orbi al bar, sotto gli occhi del barista e dei clienti: la scazzottata si conclude con una bottigliata in testa, e un ferito in ospedale. E’ successo sabato sera a Rovato, in un locale di Via XXV Aprile. Non si conosce il motivo che avrebbe scatenato la rissa: ma intanto si cerca ancora l’aggressore.

Ad avere la peggio uno straniero di 44 anni, di origini slave, ricoverato in ospedale a Chiari ma subito dimesso. Colpito in pieno alla testa, con una bottiglia: il suo aggressore, un giovane marocchino, se l’è poi data a gambe facendo perdere le sue tracce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento