Cronaca Via Ettore Spalenza

Rapina una cassiera col taglierino: cittadino lo insegue e lo fa arrestare

Aveva già colpito circa un mese fa, e sempre al centro di analisi Synlab di Rovato: ha minacciato la cassiera con un taglierino, poi è scappato in bicicletta. Arrestato dai Carabinieri grazie alla segnalazione di un passante

Ma dove vai, bellezza in bicicletta: anche se questa volta in bici ci andava il rapinatore. Beccato dai Carabinieri di Rovato grazie alla segnalazione di un comune cittadino: in manette ci è finito un disoccupato di 33 anni, G.C. le sue iniziali, protagonista di un doppio colpo in pochi mesi e sempre nella stessa location, il laboratorio Synlab.

Vi aveva già fatto visita circa un mese fa, portandosi a casa un bottino da 300 euro. L'altro giorno si è ripetuto, intorno a mezzodì: è entrato nel laboratorio – un centro di analisi in Via Ettore Spalenza, vicino all'ospedale – indossando gli occhiali da sole e minacciando l'impiegata che stava dietro il bancone probabilmente con un taglierino.

La donna, non avendo davvero soldi in cassa, gli ha consegnato di sua spontanea volontà i 30 euro che teneva nel portafoglio, nella sua borsetta. Il rapinatore si è allontanato allora in sella alla sua bicicletta, pensando di averla fatta franca ancora una volta.


Niente da fare: un passante che abita in zona si è accorto che qualcosa non andava e lo ha subito inseguito avvisando i Carabinieri. Sono stati proprio i militari a fermarlo, grazie alle indicazioni dell'uomo che nel frattempo non l'aveva mai perso di vista. Il 33enne è stato arrestato, ora è 'domiciliato' al carcere di Canton Mombello, a Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina una cassiera col taglierino: cittadino lo insegue e lo fa arrestare

BresciaToday è in caricamento