Cronaca

Sorpreso in garage a rubare un'auto, investe la proprietaria e il suo fidanzato

Arrestato a Rovato il 38enne marocchino che avrebbe tentato di rubare un'auto da un garage: è accusato di rapina, lesioni, minacce e resistenza

Foto d'archivio

A quanto pare l'aveva studiata bene, molto bene: ma non aveva fatto i conti con il terzo incomodo, il compagno della vittima, tra l'altro agente della Polizia di Stato. E' successo martedì sera a Rovato, dove un 38enne di origini marocchine ha tentato di rapinare una 45enne del paese, portandole via in “diretta” la sua auto, una Fiat 500. Nel senso: l'ha attesa al ritorno a casa, ha aspettato entrasse in garage, non appena è scesa per chiudere la basculante si è fiondato sulla vettura e ha cercato di darsela a gambe.

Cerca di scappare, investe i proprietari

Come scrive il Giornale di Brescia, nel mentre si è scatenata la colluttazione con la proprietaria e il suo compagno, l'agente di polizia: entrambi hanno cercato di fermare il rapinatore mettendosi letteralmente in mezzo, ma lo scalmanato malvivente ha comunque provato a investirli, procurando lievi ferite sia alla donna (prognosi di 15 giorni) che all'uomo (30 giorni di prognosi e un dito fratturato).

Bloccato dall'arrivo dei carabinieri

Provvidenziale in tal senso l'intervento dei carabinieri, che nel frattempo erano stati allertati: la gazzella dei militari ha tagliato la strada al bandito, che ha così interrotto la sua fuga. Non è mancato però un violento faccia a faccia con gli stessi carabinieri interventi, che non senza fatica (e con l'aiuto del poliziotto, anche questo decisivo) sono riusciti a immobilizzarlo. Nel parapiglia è rimasto ferito anche un vicebrigadiere. Il 38enne è stato arrestato con l'accusa di rapina, lesioni, minacce e resistenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso in garage a rubare un'auto, investe la proprietaria e il suo fidanzato

BresciaToday è in caricamento