Rapisce un gatto, poi lo getta nel torrente con un sasso legato al collo: orrore in paese

È stato salvato da una donna che ha assistito alla scena. Denunciato l’autore del crudele gesto

Foto d'archivio

Un gesto di una crudeltà inaudita, a quanto pare compito da un ragazzo: un gattino di pochi mesi è stato gettato nel torrente con un sasso legato al collo. È successo nel pomeriggio di domenica a Rovato. Per fortuna una donna che si trovava nelle vicinanze del corso d’acqua - il torrente Carera - si è accorta di quanto stava accadendo ed è riuscita a recuperare il micio, che stava affogando. Una volta portato fuori dall’acqua, il gatto è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

Pare che il giovane avesse conquistato la fiducia del gatto e, dopo averlo prelevato dal giardino della casa dove vivono i padroni, lo avrebbe portato a qualche chilometro di distanza, proprio in riva al canale che scorre tra campi e case. Una scena orribile, quella a cui ha assistito chi abita nella zona:

"Gli ha legato un cordino al collo e poi lo ha buttato in un canale irriguo ed è rimasto lì ad osservare la scena, fregandosene di essere visto dalle persone che abitano lungo il canale irriguo. Ma vi rendete conto? Il ragazzino coccolava pure il gatto prima di compiere quel gesto e lui, il gatto, si fidava e si è fatto fare tutto. Magari questo ragazzino ha pure ripreso tutta la scena per postarla. Per fortuna abito vicino e appena ho sentito i miagolii disperati del gatto sono uscita di corsa." , ha scritto su Facebook la donna che ha recuperato il micio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è si è limitata a salvare l’animale, ma ha immediatamente denunciato l’episodio su Facebook e alla Polizia Locale. Grazie agli appelli lanciato sui social, il proprietario del micio è stato rintracciato in pochi minuti.  La precisa descrizione fornita dalla testimone ha invece permesso agli agenti di risalire in poco tempo all’autore del brutale e illegale gesto. Si tratta di un ragazzo del paese: è stato denunciato per maltrattamento di animale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento