Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Tagliamento

Pensano sia morto nella sua abitazione, ma è solo ubriaco

Non ha risposto alle chiamate della vicina, che ha chiesto l’intervento dei Vigili del fuoco per rimuovere le inferriate. Ma lui stava semplicemente dormendo.

Un falso allarme con i fiocchi, con tanto di intervento massiccio dei Vigili del fuoco e rimozione delle inferriate. È accaduto a Rovato, in via Tagliamento, e vede come protagonisti un 43enne e la sua apprensiva vicina. 

Era il pomeriggio di lunedì quando la donna, intorno alle 15, ha fatto scattare l’allarme. Da diverse ore non aveva risposte alle sue chiamate, né al campanello né alla porta di casa dove aveva provato a bussare a lungo. 

Sul posto è giunta una squadra dei Vigili del fuoco di Chiari, che non ha potuto fare altro che rimuovere le inferriate a una finestra per poter entrare nell’appartamento. Una volta all’interno, la sorpresa: il 43enne, rovatese, stava semplicemente dormendo, cercando di smaltire una sbornia evidentemente piuttosto importante. L’uomo, come raccontato da Chiari Week, non aveva né intenti autolesionisti né presentava malesseri particolari, a parte i postumi dell’abuso di alcol. Per accertamenti è stato trasportato in ospedale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensano sia morto nella sua abitazione, ma è solo ubriaco

BresciaToday è in caricamento