rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Rovato

Rubano la bici del figlio morto, l'appello della mamma: "Restituitela, se avete un cuore"

Gara di solidarietà in paese: c'è chi offre una ricompensa per i ladri

Di biciclette ne vengono rubate tante, e di continuo, ma in questo caso il furto indigna e addolora particolarmente: perché il mezzo apparteneva a un bambino scomparso prematuramente qualche anno fa, dopo aver lottato contro una grave malattia. La bici di Mattia era parcheggiata davanti all'istituto superiore Gigli di Rovato, legata con la catena che è stata spezzata, come il cuore del fratello minore che la usava tutti i giorni proprio per raggiungere la scuola.

Poi il furto, quella sensazione di debolezza davanti ad una ingiustizia. Amarezza e dolore che si aggiungono all'indicibile sofferenza della prematura scomparsa di un figlio: "È un ricordo troppo importante per noi - spiega Antonella, mamma di Mattia e Lorenzo -. Non è tanto il valore materiale, ma quello, immenso, affettivo. Mattia era orgoglioso della sua bici e per Lorenzo era come pedalare con suo fratello, che purtroppo non c' è più: ora ci sta molto male".

Non si dà pace mamma Antonella, da quando - lo scorso giovedì - è sparita la bicicletta che era del figlioletto. In un accorato appello condiviso sui social si è anche rivolta ai ladri: "Riportatela dove l'avete trovata per piacere, se avete un cuore".

Il suo post su Facebook viene condiviso, da centinaia di utenti, e si mette in moto una gara di solidarietà: tutti vogliono aiutarla a ritrovare la bici di Mattia. Tra chi legge il messaggio c'è anche un pizzeria del paese, che offre una sorta di ricompensa: mezzo metro di pizza. È il lato positivo di una storia che di note colorate sembra averne davvero poche. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano la bici del figlio morto, l'appello della mamma: "Restituitela, se avete un cuore"

BresciaToday è in caricamento