Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Rovato

Droga sotto le tegole del tetto e 27mila euro in contanti in casa: nei guai due fratelli

Appostamenti e indagini mirate hanno portato alla scoperta di un'attività di spaccio "a conduzione familiare".

Immagine di repertorio
A nulla è servita la loro idea di nascondere la droga sotto le tegole del tetto, protetta da involucri di plastica contro la pioggia e l'umidità. Nei guai sono finiti due fratelli marocchini di 29 e 42 anni residenti a Rovato.
A condurre le indagini e attuare gli appostamenti sono stati i carabinieri del nucleo operativo di Chiari. Entrati in azione con cani antidroga forniti dal nucleo cinofilo di Orio al Serio, i militari hanno perquisito l'abitazione dei due fratelli in affari. All'interno delle camere da letto sono stati trovati 27mila euro in contanti, nella mansarda tutto l'occorrente per la preparazione delle dosi, per il taglio della droga e la confezione delle buste, ma la sorpresa è stata trovata sul tetto. 
I cani hanno portato gli agenti a scoperchiare alcune tegole, sotto le quali c'erano pacchetti contenenti 106 grammi di cocaina e 900 grammi di hashish. I due fratelli sono stati arrestati e portati davanti al giudice, dove il maggiore si è fatto carico di tutta la reponsabilità per l'attività di spaccio. Il fratello minore è stato così scarcerato, con l'obbligo però di recarsi in caserma tre volte alla settimana per la firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga sotto le tegole del tetto e 27mila euro in contanti in casa: nei guai due fratelli

BresciaToday è in caricamento