"Torno appena posso": l'ultimo messaggio di Rosanna, poi la tragedia

Un biglietto lasciato a casa dal compagno prima di sparire: ecco l'ultimo messaggio di Rosanna Sapori, la giornalista trovata morta nelle acque del Sebino

Rosanna Sapori

“Torno quando posso, non preoccuparti”: sarebbero queste le ultime parole di Rosanna Sapori, la giornalista di 61 anni trovata senza vita nelle acque del lago d'Iseo, sulle rive di Carzano di Montisola. Lo avrebbe scritto in un biglietto poi lasciato a casa, prima di scomparire: di lei si erano perse le sue tracce dal 27 dicembre scorso, quando erano stati i suoi due figli a denunciarne la scomparsa.

Il cadavere recuperato sabato

Il suo corpo è stato recuperato sabato nelle acque del Sebino, ma identificato solo dopo un paio di giorni: non è stato facile, dopo aver confrontato vari profili di donne scomparse nelle province di Brescia e di Bergamo. Indossava solo un maglione leggero, pantaloni e scarpa: non lontano dal luogo dove presume si sarebbe gettata, è stato ritrovato uno zainetto e il tappo di una bottiglia di superalcolico.

Solo pochi giorni prima era stata ritrovata la sua auto, a Marone. L'ipotesi del suicidio è quella più credibile: Sapori avrebbe studiato tutto nei minimi dettagli, lasciando a casa anche il suo smartphone, per non essere rintracciata. Abitava ad Azzano San Paolo con il compagno: da anni gestivano insieme una tabaccheria a Zanica, provincia di Bergamo.

Ex giornalista e militante della Lega

Negli ultimi due anni sarebbe stata vittima di numerosi furti, fino ad arrivare a dormire all'interno del negozio. Circa un anno fa aveva denunciato la cosa anche al ministro degli Interni Matteo Salvini. Volto noto della televisione locale, e non solo, aveva lavorato per Antenna 3 Nordest e TeleNordest, oltre che per Radio Padania. Due volte candidata sindaco ad Azzano, per anni è stata una militante della Lega Nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino a quanto, nei primi anni 2000, si allontanò dal partito dopo averne denunciato la gestione non troppo trasparente. Anche per i familiari non ci sarebbero dubbi, sull'ipotesi del suicidio. Poco più di un mese fa, in segno di protesta contro tasse e sanzioni, aveva dato fuoco alla sua tessera elettorale. Subito dopo Natale si allontanerà di casa, facendo perdere le sue tracce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento