menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzina scomparsa, la svolta: “So dove si trova, vado a prenderla”

Il padre di Alì Qasib, il 28enne pachistano che la ragazza frequentava, ha raccontato ai genitori che andrà a recuperarla. Rosa avrebbe deciso di tornare a casa dopo aver saputo delle condizioni di salute della madre

Novità sul caso di Rosa Di Domenico, la 15enne napoletana scomparsa lo scorso 24 maggio. Il padre di Alì Qasib – il 28enne pachistano che Rosa frequentava a Brescia, sospettato di esserne il rapitore – ha telefonato ai genitori della ragazza: pare stia per andare a recuperarla e quindi riportarla a casa. La giovanissima potrebbe essere in Germania con Qasib. La telefonata con cui il padre del 28enne avrebbe informato i genitori di Rosa Di Domenico risale a domenica 18 novembre.

Si tratta di una notizia data da “Chi l'ha visto?”, trasmissione Rai che ha approfonditamente seguito il caso fin dalle sue origini. Proprio davanti alle telecamere del programma Luigi Di Domenico (papà di Rosa) e il padre di Alì Qasib si erano incontrati con la promessa di collaborare nel riportare Rosa a casa.

La pista del rapimento (soltanto presunto) è stata battuta dai genitori fin dal principio. Qasib viveva al villaggio Badia ed aveva conosciuto Rosa in chat. Ne è nato un rapporto descritto più volte come controverso, fino alla sparizione di entrambi: del 28enne nel novembre 2016, e di Rosa lo scorso maggio. Stando alle parole del padre del 28enne Rosa vorrebbe tornare a casa, soprattutto dopo aver saputo delle difficili condizioni di salute di sua madre.

Fonte: Napolitoday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento