Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Fornaci / Via Giuseppe di Vittorio

Bomba d'acqua a Roncadelle: crolla un muro di cinta, si allaga il palazzetto

Ingente la conta dei danni causati dal violento nubifragio che si è abbattuto nel pomeriggio di mercoledì tra Castel Mella e Roncadelle. Un fiume d'acqua piovana ha colpito il palazzetto dello sport di via di Vittorio, infrangendo le porte e allagando completamente la struttura

La sala riunioni del palazzetto dello sport © Bresciatoday.it

RONCADELLE. Una vera e propria bomba d'acqua si è riversata nel pomeriggio di mercoledì su Roncadelle: un nubifragio che ha lasciato segni visibili anche a quasi 24 ore di distanza. Molte strade del paese alle porte di Brescia sono ancora colme d'acque, i cartelli stradali sono stati piegati dalla furia del maltempo. 

I danni maggiori si sono registrati al palazzetto dello sport di via di Vittorio, che si trova sotto il livello del manto stradale: un fiume di acqua piovana si è riversato sulla struttura, infrangendo porte e finestre e allagandola quasi completamente. (Video: la scalinata d’ingresso sembra una cascata).

L'impianto è inagibile e così resterà per alcuni giorni, nonostante gli sforzi di Pierlugi Gelini, della moglie Paola e dei volontari che dalle 6 di giovedì mattina sono al lavoro per spazzare via l'acqua e il fango.

Forte lo spavento per chi si trovava all'interno della struttura. La squadra di basket e quella di pattinaggio sono state fatte evacuare prima che l'acqua arrivasse a livelli preoccupanti. 

"Abbiamo vissuto un'ora di paura - racconta Pierluigi, che gestisce la struttura di proprietà comunale -  l'acqua continuava a salire: era arrivata a circa ad un metro di altezza, quasi al livello dei contatori della corrente. In serata sono intervenuti i Vigili del fuoco e con le idro pompe sono riusciti a svuotare la struttura, ma  la situazione è critica e i danni sono ingenti: la sala riunioni, la segreteria e la palestra sono completamente allagate."

A neanche un chilometro di distanza in linea d'aria - in via Re di Puglia, nel territorio di Castel Mella - il violento nubifragio ha fatto crollare un muro di cinta che separava un'abitazione da una strada privata: anche in questo non ci sono state vittime. L'allerta meteo non è ancora rientrata: nuove precipitazioni, anche di carattere intenso, si abbatteranno nelle prossime ore sulla nostra provincia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba d'acqua a Roncadelle: crolla un muro di cinta, si allaga il palazzetto

BresciaToday è in caricamento