rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Roncadelle

La leucemia, poi l'odissea per tornare in Italia: Fabio non ce l'ha fatta

Colpito in Marocco da una leucemia fulminante, trasportato in Italia dopo una maratona di solidarietà partita da Facebook. Ma Fabio Begni non ce l'ha fatta, ha perso la vita giovedì mattina al Civile di Brescia

Ha perso la vita dopo settimane d’agonia. Non ce l’ha fatta Fabio Begni, il 49enne di Roncadelle colpito da una grave forma di leucemia fulminante mentre si trovava in Marocco, con la sua famiglia.

Un’amara odissea. Rimasto bloccato in terra straniera, negli ospedali di Tetouan e Casablanca, causa problemi non solo economici per il suo rientro a casa. Su Facebook una vera maratona di solidarietà, una raccolta fondi per raggiungere quota 20mila euro, il costo di un viaggio di ritorno in Italia con un aereo ambulanza.

Il 5 novembre era tornato a Brescia, ricoverato al Civile. Negli ultimi giorni la malattia è peggiorata, giovedì mattina Fabio ha chiuso gli occhi per sempre. Lascia la moglie Fadila, e la piccola Sara, di soli due anni. Sabato pomeriggio, alle 15.30, verrà celebrato l’ultimo saluto, nella chiesa parrocchiale di Roncadelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La leucemia, poi l'odissea per tornare in Italia: Fabio non ce l'ha fatta

BresciaToday è in caricamento