Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Roncadelle / Via Massimo D'Antona e Marco Biagi

Quando l'IKEA non basta: 60mila mq di centro commerciale a Roncadelle

Al Comune saranno versati 200mila euro all'anno, soldi utili per continuare le opere di miglioria di strade e servizi cominciati tempo fa con i versamenti targati IKEA. Ma 60mila mq di cemento fanno sempre effetto

Non solo IKEA, e non è uno spazio pubblicitario, è il nuovo centro commerciale polifunzionale che presto sorgerà accanto al celebre mobilificio&affini di marca svedese, nell’area cosiddetta Mella 2000 sul territorio di Roncadelle. Un nuovo centro commerciale che dovrebbe riuscire a contenere circa un centinaio di negozi, di ogni tipo e per ogni evenienza, per una metratura totale che dovrebbe superare i 55mila metri quadri.

Un bel blocco di cemento, si mormora in paese. Certo, la zona non è quella residenziale con vista a cui tutti ambiscono, una volta sulla Mella 2000 vi erano discariche e impianti di trattamento metalli. La nuova operazione commerciale per la costruzione del centro è un investimento sontuoso, circa 100 milioni di euro, su cui ora si aspetta solo la decisione (finale, o quasi) della Regione per quello che riguarda la VIA Valutazione di Impatto Ambientale.

Quasi 60mila mq di cemento in cambio di un consistente conguaglio annuo, e il gioco è fatto. Finché il centro commerciale resterà attivo, finché i negozi sono aperti, nelle casse di Roncadelle pioveranno più di 200mila euro all’anno, a cui si aggiungono circa 800mila euro per i primi tre anni. In fondo il progetto è datato 2003/2004, in fondo la terra è già spianata, basta solo costruire.

Somme che fanno tirare il fiato e che, fanno sapere dall’amministrazione, permetteranno di continuare le varie opere di miglioria cominciate proprio con i primi introiti targati IKEA.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando l'IKEA non basta: 60mila mq di centro commerciale a Roncadelle

BresciaToday è in caricamento