Roncadelle: rubavano "mele" tecnologiche, arrestati due rumeni

I Carabinieri di Roncadelle hanno arrestato, in flagranza di reato, due rumeni specializzati nel furto di computer. L'ultimo colpo allo studio dentistico "Pezzola" di Via Buffoli, a Roncadelle.

La perquisizione del furgone dei due rumeni-copyright©Bresciatoday.it

L'ultimo colpo del duetto rumeno lo scorso giovedì. I ladri di computer si erano introdotti allo studio dentistico “Pezzola” di via Buffoli, a Roncadelle. Forzata la porta d'ingresso se ne erano andati con due computer “Apple”.

Durante la fuga sono, però, stati fermati dai militari della stazione dei carabinieri di Roncadelle, che stavano svolgendo un servizio finalizzato a prevenire il fenomeno dei furti in abitazione. La refurtiva, che stava per essere caricata su un furgone appartenente a uno dei due malviventi, è stata recuperata e successivamente restituita al legittimo proprietario.

Durante le perquisizione del veicolo sono stati trovati, oltre a vari attrezzi utili per  lo scasso, altri quattro computer marca “Apple” e due hard disk prelevati la stessa notte dallo studio di progettazione interni “B&B”  di Roncadelle. Anche quelli, poi, restituiti ai proprietari.

I due romeni, dopo essere stati dichiarati in stato di arresto e condotti nelle camere sicurezza della caserma Masotti di Brescia, sono stati processati per direttissima. Il processo si è concluso con la pianificazione di una successiva udienza e con l’applicazione immediata della misura cautelare del divieto di dimora nel territorio di Brescia e provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento