Invatec: la proprietà, multinazionale statunitense, taglierà 300 posti

Medtronic ha presentato ai dipendenti il nuovo piano di ridimensionamento per lo stabilimento Invatec di Roncadelle. Gli esuberi saranno 300. Da maggio 2013 una linea di assemblaggio sarà trasferita in Messico

Ecco  il nuovo piano di ridimensionamento per lo stabilimento Invatec di Roncadelle presentato da Medtronic agli operai: da maggio 2012 progressiva riduzione delle risorse per la produzione di dispositivi medici coronarici; da maggio 2013 trasferimento di una linea di assemblaggio in Messico.

Un processo riorganizzativo che, ha annunciato la direzione della Medtronic-Invatec, potrà comportare il taglio di 300 posti di lavoro. "La riduzione delle produzioni ad alto volume e minor valore aggiunto - dichiara in una nota Andrea Giarrizzo, direttore del sito di Brescia e direttore di produzione - permetterà a Medtronic di concentrare il sito di Brescia su un'area ad alta tecnologia per le malattie vascolari periferiche destinata a sostenerne la crescita e lo sviluppo sul lungo periodo". Invatec era stata acquisita nell'aprile 2010 dalla multinazionale americana Medtronic per 500 milioni di dollari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Torna su
BresciaToday è in caricamento