Roncadelle: loculo troppo stretto, la bara rimane incastrata

Una scena che ha del grottesco al cimitero di Roncadelle: un loculo troppo stretto, e una bara che non riesce ad entrarci, rimanendo incastrata. E l'agenzia delle pompe funebri evita un clamoroso 'bis'

Questione di misure. Una bara larga una settantina di centimetri, lo spazio del loculo che invece piano piano si restringe, fino a misurarne 65. E un funerale che rischia di diventare una farsa, con tutte le (amare) conseguenze del caso.

E’ successo a Roncadelle, nell’ala vecchia del cimitero. La conclusione quasi grottesca di un funerale come tanti, e che nessuno mai avrebbe potuto immaginare finisse così. La bara è rimasta bloccata, incastrata: poi prontamente rimossa, e posizionata in un altro loculo rimasto libero.

Inevitabili le polemiche, non facili da smorzare. Anche se il problema si riferirebbe, appunto, alla parte più ‘antica’ del cimitero di paese, con misure d’altri tempi. I loculi ‘moderni’ infatti misurano 75 centimetri: il giusto spazio.

La scena ha rischiato di ripetersi. Perché un'altra bara stava per essere ‘infilata’ in un loculo troppo stretto, sempre nell’ala vecchia del cimitero. Sarebbe stata l’agenzia di pompe funebri, questa volta, a prendere le misure in tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento