Coltello alla schiena al bancomat, baby rapinatore preso a calci e pugni

Arrestato a Roncadelle un ragazzo ancora minorenne, tradito da un cliente del "BCC del Garda", tutt'altro che intimorito dalla lama alle sue spalle

Aspettava che il bancomat erogasse i soldi, poi puntava il coltello alla schiena dei clienti e se li faceva consegnare. Questo il modus operandi di un baby rapinatore, un ragazzo ancora minorenne in azione a Roncadelle e a Castel Mella.

Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia, tradito dalla sua ultima vittima alla “BCC del Garda” di Roncadelle, che - anziché spaventarsi - ha reagito prendendolo a calci e pugni. A quel punto il ladruncolo si è dato a una fuga precipitosa, ma è stato arrestato poco dopo grazie alla descrizione fornita ai militari.

In attesa del processo, è stato affidato in comunità in quanto minorenne. Dovrà rispondere dei reati di rapina continuata aggravata e porto di armi od oggetti atti ad offendere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento