rotate-mobile
Cronaca

Maxi rissa alla sagra di paese: calci e pugni tra giovanissimi

L'assalto a giostre e bancarelle di oltre 150 giovanissimi

Per chi era presente tra giostre e bancarelle, si è trattato quasi di un "assalto": erano più di 150, come riferito dalle forze dell'ordine, tutti giovanissimi e in grandissima parte minorenni. Si sono dati appuntamento alla Fiera di San Biagio di Romano di Lombardia: in molti sono arrivati in treno, da varie zone delle province di Bergamo e Brescia. Una volta in Fiera, hanno scatenato il caos.

Per diversi minuti, una situazione ad alta tensione. L'estesa banda di scalmanati ha infastidito i presenti, anche genitori e bambini: insulti e minacce, e poi schiamazzi, rifiuti per terra, atti vandalici e, qua e là, zuffe e litigi.

La maxi-rissa

Nel delirio del momento a decine sarebbero venuti alle mani, tra botte e spintoni: c'è chi dice più di 30 ragazzi, rappresentanti di fantomatiche "bande" provenienti chi dal Bresciano e chi dalla Bergamasca. Solo l'intervento di Carabinieri e Polizia Locale ha interrotto quella che stava diventando una maxi-rissa e che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori. In molti sono riusciti a dileguarsi, altri sono stati identificati.

Il gruppo di minorenni aveva anche invaso la sede stradale, creando disagi al traffico e alla circolazione. Sono stati sgomberati dalle forze dell'ordine e dai volontari in servizio alla festa. Sui social circolano foto e video di quanto accaduto. E in paese (e non solo) ci s'interroga sulla movida malsana (e spesso fuori controllo) dei più giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa alla sagra di paese: calci e pugni tra giovanissimi

BresciaToday è in caricamento