menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Divieto di assembramento, ma bruciano la "vecchia": arrivano i carabinieri

L'evento si è tenuto all'oratorio della frazione di Lodetto.

Nessuna deroga speciale. Nonostante il divieto, valido per ogni tipo di manifestazione pubblica, rispettato in tutta la provincia, giovedì sera a Rovato è andato in scena il tradizionale "Rogo della vecchia" di metà quaresima. Il tutto in piena "terza ondata", a poche ore dall'annunciato nuovo ingresso in zona rossa per la Lombardia e altre regioni d'Italia, dopo diversi giorni con picchi di oltre mille contagi giornalieri nella nostra provincia.

Teatro della vicenda è l'oratorio della frazione di Lodetto, a Rovato, dove la "vecchia" è stata posizionata sopra una catasta di legna, con appeso al collo un cartello con la scritta "covid". Sul posto sono arrivate una pattuglia dei carabinieri - i militari hanno scritto un verbale sull'accaduto - e una squadra di Vigili del Fuoco, chiamati sul posto da un privato cittadino.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento