Cronaca Via Milano

Tanfo dal fiume: "Fa bruciare gli occhi e la gola". E i residenti si barricano in casa

L’ennesimo allarme ambientale questa volta arriva dalla città, tra Via Sebino e Via Luzzago: i residenti chiamano le forze dell’ordine dopo che domenica mattina l’odore faceva bruciare gli occhi e la gola

Foto d'archivio

Un altro allarme ambientale, questa volta in città: tra Via Sebino e Via Alessandro Luzzago, zona di Via Milano. Lo scrive il Giornale di Brescia: i residenti avrebbero segnalato a più riprese alle forze dell’ordine un forte odore proveniente dalla roggia Grande Superiore, così forte da far bruciare gli occhi e la gola, e da costringerli a chiudere le finestre.

Le segnalazioni sono partite in gran numero domenica mattina. I “vicini di casa” del piccolo corso d’acqua che esce dal fiume Mella se ne sarebbero accorti in “diretta”, aprendo le finestre: acqua densa e piena di schiuma bianca, ma soprattutto un odore fortissimo. Quasi insopportabile.

Sul posto immediato l’intervento di Vigili del Fuoco e Polizia Locale: tutte le ipotesi al momento sono buone. Dallo sversamento abusivo (una pratica purtroppo tristemente nota nella nostra provincia) alla tracimazione di qualche scarico: si attendono i risultati delle analisi, sono già stati prelevati vari campioni di acqua “sospetta”.

Per i residenti non vi sarebbe dubbio alcuno: in quel fiume qualcuno ci avrebbe sversato qualcosa di chimico. Per fortuna la pioggia lo ha rapidamente “lavato” via, riducendo almeno l’impatto odorifero. Non sarebbe la prima volta: pare che capiti spesso, spiegano i residenti, una settimana sì e una no.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanfo dal fiume: "Fa bruciare gli occhi e la gola". E i residenti si barricano in casa

BresciaToday è in caricamento